Agiamo Ora

La battaglia è adesso.
La battaglia non è fra due anni.
Se questa battaglia la perdiamo adesso, è persa la guerra.

Se questa battaglia la vinciamo adesso, è comunque probabile che poi nel futuro qualche nuovo dittatore tenti di instaurare lo stesso regime di schiavitù in cui ci stanno precipitando.

Ma intanto avremo guadagnato degli anni, degli anni preziosi per prepararci alla difesa, per ripulire e fortificare le nostre istituzioni e la nostra economia.

La maggioranza siamo noi, dobbiamo avere fiducia nel nostro potere di agire.

In Danimarca hanno fatto 9 giorni di sciopero, 9 giorni di sciopero con le persone nelle piazze, ad oltranza, e hanno fatto ritirare la legge sull’obbligo vaccinale.

In Svezia hanno proposto di fare una legge sull’obbligo vaccinale, e il governo si è reso conto da solo della porcata che stava facendo, e quindi l’ha ritirata per conto suo.

In Italia il Non-Governo tecnico, non eletto dal popolo, imposto direttamente dal Regime Europeo, ha abolito la democrazia, ha fatto a pezzi la costituzione, ne ha distorto il significato, la ha violentata, la ha stuprata.

Il Non-Governo tecnico è compatto nel suo disegno criminale nei confronti del popolo italiano.

Anche noi dobbiamo essere compatti.

È l’ora di insorgere, di rivoltarci contro questi soggetti, a tutti i livelli. Dobbiamo rivoltarci:

  • il Non-Governo non ha nessun diritto di imporci TSO a base di terapie genetiche mutanti;
  • non ha nessun diritto di metterci in una condizione economica di disastro;
  • non ha nessun diritto di ricattarci.

Ricattarci, perseguitarci, reprimerci, entrare nei nostri corpi, toglierci la libertà, questo è quello che stanno cercando di fare, e non dobbiamo permetterlo.

SVEGLIAMOCI – AGIAMO ORA

La maggioranza siamo noi.