Protocollo Virus 1

Fonte: Calogero Grifasi Investigations [1]

I due virus

D: Adesso scegli una persona infetta.

R: Infetta da cosa?

D: Dal virus in questione.

R: Coronavirus?

D: Sì, chi è?

R: Un uomo.

D: Quanti anni ha?

R: 35, mi viene che i maschi sono più predisposti all’infezione, la loro struttura genetica è più vulnerabile per questo virus.

D: Ok, intanto dimmi come vedi energeticamente questa persona infetta.

R: I campi di questa persona si stanno ricostituendo, è come se il virus fosse l’attivatore e fosse un mezzo fra questa persona e qualcos’altro che deve entrare.

D: Osserva se adesso questa persona è guarita o è morta o è ancora malata.

R: No, questa persona non è morta, è fuori pericolo, perché il virus non uccide, il virus ricostituisce, se noi parliamo del virus naturale allora è così come ti dico.

D: Vuoi dire che c’è un’altra versione del virus?

R: Non riesco a capire se si tratta del virus o di qualcos’altro, ma c’è qualcosa che colpisce la persona come se fosse il cancro, e questa cosa è più grave del virus, ma una persona non ci fa caso.

La trasformazione

D: Vai a quel momento in cui il virus aveva paura, dove non voleva andare, nel momento in cui diventa COVID19.

R: Di nuovo mi stai mandando lì in quella situazione, obbligandomi a rivivere cose che io non voglio rivivere, la mia coscienza si scinde in due parti, una parte è quella naturale e originale, l’altra parte è contaminata e contagiata.

D: Andiamo lì.

R: Non mi piace questo processo, si sta cercando di attaccarmi, di prendermi totalmente, e io sono costretto a scindere una parte di me, è come tagliare un braccio.

D: Perché hai paura di questa situazione?

R: Perché avviene la distruzione di me stesso, la mia coscienza viene attaccata, viene contagiata, e io non sono più l’essere vivente consapevole di tutti i processi.

D: Chi ti sta attaccando?

R: Non capisco, vedo che c’è un tentativo di immissione di qualcosa di esterno con violenza in una parte di me.

D: Osserva chi sta cercando di mettere qualcosa in te.

R: Una persona squilibrata, una persona con un grande ego e con manie di grandezza, crede di poter andare contro le leggi universali.

D: Bene, voglio parlare con questa persona, lasciami con lui o lei. Come ti chiami?

R: Josh.

D: Di dove sei Josh?

R: Stati Uniti.

D: Dove sei in questo momento?

R: In un laboratorio.

D: Dove si trova questo laboratorio, In quale città?

R: Stato di Virginia.

D: Cosa stai facendo?

R: Studio il virus.

D: Quale virus?

R: Il virus che cambierà tutta l’Umanità.

D: Come cambierà l’Umanità?

R: Non so perché sto dicendo questo, come se stessi dicendo ciò che è già scritto in me.

D: Sì, tu non capisci il meccanismo, ma lo conosco io, non preoccuparti, tu devi solo rispondere. Spiegami esattamente cosa stai facendo.

R: Cerco di creare un tipo nuovo di vita, un batterio è la base di questa nuova vita.

D: Chi ti ha dato l’ordine di procedere con questo progetto?

R: Il presidente.

D: Quale presidente?

R: Il presidente di tutto il Mondo.

D: Chi è il presidente di tutto il Mondo?

R: Colui che controlla tutto il Mondo.

D: Dove si trova?

R: Nessuno l’ha visto.

D: Neanche tu?

R: No.

Il presidente del Mondo

D: Adesso mi lasci con il presidente di tutto il Mondo.

R: Non posso farlo, ne ho solo sentito dire.

D: Non importa, tu sei solo uno strumento per arrivare a lui.

R: Chi ti credi di essere?

D: Mi chiedo la stessa cosa guardandoti. Non cominciamo una conversazione così. Dove ti trovi?

R: Io non ho amici.

D: Perché?

R: Perché l’amicizia non esiste, c’è l’obiettivo.

D: Qual è l’obiettivo?

R: Ottenere ciò che desideri.

D: Cosa desideri attraverso il coronavirus?

R: Gestione, controllo.

D: Di che cosa?

R: Delle coscienze umane. Gestire, controllare e sottomettere.

D: Io pensavo che che servisse per purificare la natura, ripulire i mari, ripulire l’atmosfera.

R: Io desidero creare una coscienza comune che si piega e si inginocchia, capendo che non è nessuno.

D: Spiegati, cosa vuoi fare esattamente? Perché il virus è partito dalla Cina?

R: Fuoriuscita di informazioni.

D: Cioè?

R: In Cina non c’è stato alcun virus, loro sono abbastanza furbi, hanno saputo tutto e hanno fatto il nostro gioco, noi ci abbiamo creduto e questo ha complicato ciò che dovevamo fare, non è andato tutto secondo i nostri piani. Perché ti sto raccontando tutto ciò?

D: Non lo sai? Tu vuoi controllare l’Umanità e non lo sai? Basta invertire il meccanismo, è l’Umanità che ti sta obbligando, sei tu che ti sei connesso con l’Umanità attraverso il virus.

Chi siete?

D: Voi avete fatto dei calcoli, voi chi? Chi siete, e quanti siete?

R: Una coscienza un po’ più grande sta cercando di interferire impedendogli di parlare.

Il progetto

D: Spiegami tutto il progetto, non c’è bisogno di domande. Spiegami tutto, cosa sta succedendo?

R: Il progetto si crea e si riprogramma sempre, un risultato finale non c’è. C’è un obiettivo finale, un desiderio finale, però come avverrà il tutto non si sa.

D: Bene, qual è l’obiettivo?

R: La schiavizzazione della coscienza umana, controllo completo.